Raffinatezze russe e cinesi ieri sera nell’Abbazia di Follina

Domenica sera l’ultimo evento all’ex convento di San Francesco 

(o in caso di maltempo al teatro Accademia)

Serata di grande raffinatezza all’abbazia di Santa Maria a Follina. Il quarto dei cinque appuntamenti del Festival musicale internazionale Sulle Vie del Prosecco ha visto una spumeggiante apertura alla Cina con l’esibizione della violoncellista Jing Zhao, giovane musicista dall’elegante tecnica e dal fine virtuosismo.

Lunghi applausi per il suo Concerto per violoncello e orchestra n.1 in Sol maggiore di Franz Joseph Haydn, oltre che per la successiva intensa interpretazione del tenore Sergey Romanovsky.

il maestro bashmet

il maestro bashmet

follina 29 agosto 2014

follina 29 agosto 2014

follina 29 agosto 2014

follina 29 agosto 2014

follina 29 agosto 2014

follina 29 agosto 2014

 

E una vera e propria standing ovation ha omaggiato I Solisti di Mosca e il loro direttore Yuri Bashmet, che è direttore artistico della pregiata rassegna.

Ora l’attesa è tutta per gli ultimi appuntamenti del cartellone curato da Alessio Pianca e Dmitrij Grinchenko.

Sabato 30 agosto alle 16, all’ex convento di San Francesco a Conegliano, la masterclass per le scuole di musica del territorio, a cui si sono iscritti 80 giovani studenti, coinvolti nella straordinaria opportunità di apprendere gratuitamente i segreti dei professionisti della musica del calibro del violinista Andrey Poskrobko, del pianista Mikhail Muntian e del violoncellista Alexei Naydenov.

masterclass 3

masterclass 3

masterclass 2

masterclass 2

masterclass 1

masterclass 1

Infine domenica 31 agosto alle 21, sempre all’ex convento di San Francesco (o in caso di maltempo al teatro Accademia), si terrà lo strepitoso evento di chiusura con guest-star l’attrice Ksenija Rappoport, voce recitante per “Il Carnevale degli Animali” di Camille Saint-Saëns.

Lanciata in Italia da Giuseppe Tornatore con “La sconosciuta”, ruolo che le è valso il David di Donatello come migliore attrice protagonista, la 40enne russa è molto legata alla Mostra internazionale d’arte cinematografica di Venezia, di cui è stata madrina e nella quale ha vinto la Coppa Volpi per la migliore interpretazione femminile con “La doppia ora” di Giuseppe Capotondi.

Oltre a lei nel concerto di chiusura brilleranno diverse altre stelle del firmamento musicale: i pianisti Ivan Rudin e Irene Veneziano e il cornista Radovan Vladkovich, oltre naturalmente al violista Yuri Bashmet e all’orchestra da lui fondata e diretta: I Solisti di Mosca.

————————————–

Ad accogliere il pubblico saranno Dersut caffé, con Caffè Light Dersut e la Dersut Crim, una golosa crema al caffè Dersut, il Consorzio del prosecco DOC con la speciale etichetta Ermitage e l’Acqua Minerale San Benedetto.

—————————————–

Partner dell’esclusivo DopoFestival (cena con i protagonisti del Festival) è il Ristorante PER Percorsi gastronomici, di Conegliano.

Costo 22 euro a persona.

Prenotazione obbligatoria a prenotazioni@primaveradelprosecco.it