Un espositore darà il segno dell’accoglienza ai numerosi russi che interverranno in città per la manifestazione. Un gesto di cortesia che abbraccia il maestro Yuri Bashmet e l’orchestra I solisiti di Mosca, per il sesto anno consecutivo nelle terre del Prosecco.

 

Tanti i musicisti solisti russi attesi: tra questi anche il grande trombettista Sergei Nakariakov, il maggiore virtuoso di questo strumento al mondo

Nell’anno della cultura russa in Italia Conegliano e Vittorio Veneto hanno il privilegio di essere promotori di uno dei principali eventi della kermesse “Le Stagioni russe” patrocinati dai ministeri della cultura russo ed italiano: il festival musicale “sulle vie del Prosecco”, diretto dal maestro Yuri Bashmet. Dal 21 al 24 giugno 2018 infatti si terranno 4 imperdibili concerti in luoghi di grande suggestione (www.proseccofestival.com), Tra questi spiccano due concerti in particolare, quello per la prima volta in castello a Conegliano (con collegamento da piazza Cima con navetta gratuita) giovedì 22 giugno alle 21 (in caso di maltempo, il concerto si terrà al Teatro Accademia), insieme ai Solisti Veneti del maestro Claudio Scimone. Un secondo concerto speciale, dedicato al prestigioso Concorso nazionale per violino di Vittorio Veneto s’inserisce nel calendario delle manifestazioni per il centenario dalla fine della Prima Guerra Mondiale, sabato 23 giugno alle 21 al Castrum di Serravalle – Vittorio Veneto (in caso di maltempo al Teatro Da Ponte di Vittorio Veneto).

 

5

 

In città arriveranno tanti ospiti stranieri, turisti e opinion leader russi, che verranno accolti con un gesto di attenzione. Per questo in collaborazione con gli organizzatori e promotori, i Comuni di Conegliano e Vittorio Veneto e l’Associazione Marca musicale e l’Insieme vocale Città di Conegliano, l’Ascom di Conegliano e di Vittorio Veneto hanno proposto ai loro iscritti l’esposizione di un cartello vetrina che, corredato di 2 bandiere italiana e russa, e raffigurante alcuni momenti salienti delle 5 edizioni precedenti del festival, sta a rappresentare il sodalizio culturale tra Italia e Russia nell’anno dei mondiali di calcio e della cultura russa in Italia proprio qui, nelle terre del Prosecco.

 

Questa iniziativa si affianca a quella più squisitamente turistica che vede tre pacchetti turistici, che ruotano attorno alle bellezze di queste terre indissolubilmente associate alla fama di un prodotto di eccellenza come il Prosecco, oltre che all’offerta concertistica, di forte carica emozionale, alla cucina tipica del Dopofestival: tre fattori che fanno del festival un evento di forte richiamo turistico. Dalle meravigliose colline di Conegliano e Vittorio Veneto alla unicità di Venezia, dal fascino della campagna veneta al romanticismo delle ville Venete, le motivazioni per far appassionare gli stranieri non mancano. I pacchetti sono disponibili in più lingue sul sito internet www.proseccofestival.com .