Massimo Marin – violino

Nato a Torino da una famiglia di musicisti, M.M. si è formato artisticamente presso il Conservatorio “ G.Verdi” di tale città, diplomandosi in violino nel 1968 e ottenendovi nel 1975 la cattedra di docente del suo strumento, dove ha raggiunto i 37 anni di insegnamento.
Come solista ha vinto il 1°Premio del Concorso Nazionale di Vittorio Veneto ( 1974 ) e il 2° Premio del Concorso Internazionale “ Romanini” di Brescia (1979) e si è esibito in numerosi Paesi europei, Stati Uniti, Brasile, Argentina, Sudafrica e Giappone.
Il suo repertorio solistico e cameristico comprende numerosissimi Autori dal Seicento ai giorni nostri, tra cui gli ”integrali” delle opere per violino di Bach e Beethoven e dei Concerti di Mozart, e prime esecuzioni di Matilde Capuis, Carlo Pinelli, Giulio Castagnoli.
E’ stato primo violino “di spalla” di importanti orchestre italiane ( Scala, Santa Cecilia, Regio di Torino, S.Carlo di Napoli, Carlo Felice di Genova,”Haydn”di Bolzano e Trento…) e invitato da Claudio Abbado a collaborare con la Chamber Orchestra of Europe.
A Torino ha fondato nel 1986 l’Ensemble Somis , che si propone di riscoprire i tesori musicali dimenticati di una Scuola Piemontese di violino allora famosa in tutt’Europa, e negli anni Novanta la branca torinese di un Ensemble “Soli Deo Gloria”, dedicato alla musica di ispirazione sacra, nato nel 1991 tra gli Strumentisti del Teatro alla Scala.
In collaborazione con la pianista Cristina Ariagno ha inciso l’Opera completa per pianoforte ed archi di Germaine Tailleferre ed insieme ad altri Colleghi, riuniti sotto il nome di Art Nouveau Ensemble, l’Opera Cameristica con pianoforte di Claude Debussy.
Inoltre all’inizio di questo secolo ha dato vita con il pianista Francesco Cipolletta e con Dario Destefano al Trio Archè col quale ha inciso per la Real Sound un CD dedicato a Ravel e Ciaikowskij e nella prossima primavera debutterà nel Triplo Concerto di Beethoven.
Con Cipolletta sono stati registrati altresì tre “live” dedicati uno a Mozart e due a Sonate di Autori vari.E’ancora da ricordare l’incisione delle Stagioni vivaldiane per Ricordi BMG.
Come docente, è stato invitato a tenere corsi per l’Accademia della Scala, Accademia Perosi di Biella, Valsesia in Musica, Scuola di Musica di Fiesole, Teatro Lirico di Alessandria e inoltre a Napoli, Perugia, Cava dei Tirreni (SA), Giarre (CT), Camogli (GE) ,Chioggia, Govone (CN), Pontinvrea (SV), Perinaldo (IM), Moncalieri (TO)ed altri. Ha inoltre tenuto, nel quadro di uno scambio Erasmus con il Conservatorio Superiore di Lyon, un Master agli allievi della classe di violino di Vladimir Nemtanu.
Tra i suoi allievi più noti ricordiamo: Francesco Manara, “Spalla” del Teatro alla Scala e vincitore del Concorso di esecuzione musicale di Ginevra ; Sergio Lamberto, del Trio di Torino; Giacomo Agazzini , a lungo primo violino del Quartetto di Torino; Piergiorgio Rosso , del Trio Debussy; Laura Andriani, primo violino dell’ All.Canadian Quartet; Silvana Dolce, concertino dell’Orchestra di Santa Cecilia; e molti altri che sono entrati a far parte delle orchestre del Teatro alla Scala, del Teatro Regio di Torino , della RAI, del Teatro San Carlo di Napoli, ecc.
Il suo strumento è stato costruito da Giovanni Battista Guadagnini nel 1747.